Viaggio in camper alla scoperta dei Castelli della Loira

Home > Italia > Viaggio in camper alla scoperta dei Castelli della Loira

Questo itinerario porta alla scoperta di una splendida zona della Francia, partiremo da Chartres e arriveremo a Bourges, immergendoci in territori unici.

La prima tappa di questo tour dei castelli della Loira è l’imponente cattedrale gotica di Chartres, una delle più maestose di tutta la Francia. Tra l’altro il centro storico è davvero grazioso e si divide fra città alta e città bassa. Da non perdere!

Poco distante da Chartes, c’è Orléans, la città natale di Giovanna d’Arco. Visita la sua meravigliosa cattedrale e poi concentrati sul cuore storico della città, passeggiando per le vie caratteristiche e curiosando fra i murales.

La terza tappa ci porta a raggiungere l’attrazione più visitata e significativa di tutta la Valle della Loira, il Castello di Chambord. Questa tenuta è maestosa, ricca di dettagli e di terrazze panoramiche, da dove godere i paesaggi circostanti.

Poco di distante dal castello di Chambord si trova anche il Castello di Cheverny: lussuoso, sfarzoso ed elegante. Pensa che questa reggia ha anche ispirato il fumettista belga Hergé per creare il castello di Moulinsart, citato nel suo famoso fumetto Tintin.

A 16km da Cheverny poi troviamo il Castello di Blois, che racchiude il meglio dell’architettura francese nelle varie epoche. Anche in questo caso non ti limitare a scoprire solo il castello ma prosegui per il centro di Blois, con l’eclettica Casa della Magia e la Scalinata Denis Papin.

Merita una visita anche il Castello di Chenonceau, per i suoi incredibili giardini e la lunga galleria sul fiume Cher, che ti lasceranno senza parole.

Non si può visitare poi la regione della Loira senza raggiungere l’incantevole Amboise. Oltre al sontuoso Castello, con le sue terrazze panoramiche affacciate su tutta la zona circostante, non perderti la visita del Maniero di Clos-Lucé, dove Leonardo da Vinci trascorse gli ultimi anni della sua vita.

Un’altra splendida cittadina che vale la pena visitare è Tours, caratterizzata da un’atmosfera vivace e frizzante che si unisce alla bellezza dei suoi quartieri storici medievali, ricchi di colorate case.

A pochi chilometri si trova anche il Castello di Villandry: se ami le piante e la botanica rimarrai a bocca aperta davanti a uno dei giardini all’italiana più belli ed elaborati di tutta Francia.

Tieni inoltre presente che nel giro di pochi chilometri potrai visitare 3 manieri stupendi: il Castello di Azay-le-Rideau, piccolo e incantevole, che si specchia sull’acqua, il Castello di Ussé, famoso per aver ispirato il racconto de La bella addormentata nel bosco e il Castello di Chinon, una vera e propria fortezza militare che domina la città.

Proseguendo l’itinerario arriverai nella vivace città di Angers, che coniuga perfettamente tradizione e modernità. Molte sono le attrazioni da visitare, primo fra tutti il Castello di Angers, una massiccia ed imponente fortezza medievale con 17 torri, alte 50 metri.

Il castello conserva un gioiello artistico di ineguagliabile bellezza: l’arazzo dell’Apocalisse, una tela che narra Apocalisse secondo San Giovanni, attraverso un racconto medievale di formidabile vivacità.

La penultima tappa è invece Nantes, culla di arte e di cultura.

Nantes coniuga perfettamente la sua anima storica con la vocazione artistica e il suo passato industriale. Il risultato? Una città sorprendente, capace di incantare con il Castello dei duchi di Bretagna, le atmosfere alla Jules Vernes, cui ha dato i natali e le opere d’arte disseminate per tutto il centro storico.

Concludiamo l’itinerario a Bourges, incantevole cittadina medievale che ti lascerà senza parole, per la sua maestosa cattedrale e per il centro storico perfettamente conservato, ricco di palazzi antichi e colorate case a graticcio.

Parlando invece di piatti tipici non perderti il Matelote d’anguilles: spezzatino di anguille cotto in salsa al vino rosso di Chinon, funghi champignon e cipolle. Ma anche il Poulet en Barbouille, tipico di Berry, che è uno spezzatino cotto nel vino rosso e nel sangue con un trito di carote e cipolle. Se invece ti va il pesce assaggia il Sandre au beurre blanc, filetto di pesce della Loira al burro.

Come aree camper invece ti consigliamo l’area Saint Amand Montrond, si trova in una zona tranquilla e ben tenuta. Avrai un’ampia zona di carico e scarico e diverse piazzole, sia sull’asfalto che sull’erba. Inoltre trovandosi a pochi km da Bourges è perfetta come localizzazione.

Come seconda area camper invece ti suggeriamo l’aire de camping car de Saint Lubin en Vergonnois, ottima posizione e completa di tutto.

Esplora questi luoghi a bordo di uno dei nostri camper e prova il fascino della #Vanlife.

Noleggio Camper