Viaggio in camper a Dobbiaco, San Candido e Lienz

Home > Italia > Viaggio in camper a Dobbiaco, San Candido e Lienz

Panorami mozzafiato, aria fresca e movimento, sono tutti ingredienti che rendono perfetta la montagna.

Che sia per un viaggio per fuggire dal caldo dell’estate o per godersi delle sciate in alta quota, la montagna accontenta tutti.

Ma dove andare di preciso? In questo articolo scopriremo un itinerario che parte da Dobbiaco, prosegue per San Candido e si conclude nella suggestiva città austriaca: Lienz.

Iniziamo quindi il nostro on the road da Dobbiaco, un borgo considerato la “Porta delle Dolomiti”. Una volta qua una tappa è d’obbligo al bellissimo Lago di Dobbiaco e al Lago di Landro. Grazie ai panorami tutt’attorno e ai colori di questi due laghi, si vengono a creare contrasti davvero suggestivi.

A Dobbiaco infatti ciò che affascina maggiormente è senza dubbio la natura, per questo suggeriamo di fare una gita lungo l’ex via ferroviaria della Valle di Landro, oppure un’escursione sull’Alta Via per godere di viste panoramiche di una bellezza incredibile.

Se poi si cercano trekking più impegnativi, impossibile non citare quelli per il Monte Serla, il Corno di Fana e delle Tre Cime.

Un altro vantaggio di Dobbiaco è che è perfetta non solo in estate, ma anche in inverno, quando il paesaggio si ricopre di un candido manto bianco. Le piste infatti non mancano, per il divertimento di grandi e piccoli.

Per dormire in camper consigliamo l’area di Sosta Parking Camper o il camping Olympia (consigliato inoltre come punto di partenza per l’escursione San Candido-Lienz attraverso la pista ciclabile), entrambi a Dobbiaco e dotati di varie aree di sosta e di tutti i servizi necessari.

Proseguiamo quindi per San Candido, un piccolo comune della provincia di Bolzano che offre divertimento e relax.

Le attività non mancano, perché si passa dalla suggestiva pista ciclabile che va da San Candido a Lienz, fino al parco acquatico Acquafun, dotato di piscine riscaldate, vasche per bambini e canali di acqua corrente.

Ovviamente non finisce qui, perché San Candido è circondato da una meravigliosa area protetta, ovvero il parco naturale Tre Cime, che dal 2009 fa parte del Patrimonio Naturale dell’Umanità UNESCO.

Questa zona è un paradiso per alpinisti, escursionisti e per chi ama passeggiare a stretto contatto con la natura. I sentieri sono davvero tantissimi, con gradi di difficoltà e dislivello per principianti ed esperti.

Chiaramente il trekking che più consigliamo è quello per raggiungere le bellissime Tre Cime di Lavaredo, un’escursione di 4 ore.

Anche il centro storico di San Candido merita una visita, grazie ai suoi palazzi eleganti tipicamente alpini e ai suoi splendidi panorami dolomitici.
Piazza San Michele è poi il fulcro della vita cittadina, dove si affacciano numerose attività, come il museo della Collegiata ricco di storia e importanti beni artistici.

In inverno invece questa zona è perfetta per gli amanti dello sport e delle ciaspolate sulla neve, infatti qua si trovano ben 93 km di piste da sci di tutti i livelli di difficoltà.

Per quanto riguarda le aree camping di San Candido ti consigliamo l’area sosta camper Prato alla Drava al confine con l’Austria, perfetta per raggiungere la meta successiva.

L’ultima tappa di questo itinerario naturalistico ci porta a scoprire questa graziosa città austriaca, Lienz.
Ci troviamo in Pusteria, una zona a confine con l’Italia dove Lienz è diventata famosa soprattutto perché è qua che termina la spettacolare pista ciclabile San Candido-Lienz, un sentiero lungo ben 45 km che segue la Val Pusteria.

Lungo la pista ciclabile è possibile visitare lo stabilimento della Loacker e, per chi viaggi insieme a bambini, fermarsi nel parco giochi Wichtelpark a Sillian, subito dopo il confine tra Italia e Austria.

Una visita a Lienz infatti non può mancare e il consiglio è iniziare a esplorare la città partendo dalla piazza principale, la Hauptplatz, caratterizzata da antiche case a portici con al centro la fontana di S. Florian.
Sempre in Hauptplatz troviamo il simbolo di Lienz, il Liebburg.

Dopo una passeggiata per il suo centro è ora di scoprire i dintorni di Lienz. Consigliamo quindi di provare gli impianti di risalita e di raggiungere in pochissimo tempo la zona escursionistica di Zettersfeld, il punto di inizio del Parco Nazionale degli Alti Tauri. Qui avrete solo l’imbarazzo della scelta delle escursioni da fare, godendo in ogni caso il paesaggio delle Dolomiti di Lienz.

Come area sosta consigliamo infine il Camping Seewiese KEG, a pochi minuti dal centro città, ma perfetto per rilassarsi e godersi i suoni della natura. Dispone di tutti i servizi e anche di un’attività di ristorazione.

Esplora questi luoghi a bordo di uno dei nostri camper e prova il fascino della #Vanlife.

Noleggio Camper