Monaco di Baviera è una delle mete turistiche più amate dai giovani e dai tedeschi, famosa per via dell’Oktoberfest. Facile da raggiungere e con una rete di strutture pronta a soddisfare tutti i suoi turisti è diventata un appuntamento che non si può rinunciare. L’itinerario da noi descritto percorre circa 1700 km. richiede dai 5 ai 7 giorni; giungiamo in Germania attraverso l’Austria (ricordatevi di acquistare la vignetta da esporre sul parabrezza del camper prima di passare la frontiera austriaca, pena multe salatissime), passando dal Brennero e percorrendo il ponte d’Europa (Europa Brucker).

MONACO****:

Adagiata ai piedi delle alpi, Monaco di Baviera è sempre stato un magico punto di attrazione, meta ambita di poeti, artisti, ed intellettuali; questa è la città dell’arte, della cultura, della gioia di vivere.

Per chi vuole legare la visita della festa a un tour della città consigliamo qui di seguito un itinerario con le attrazioni principali.

Un giro a piedi della città non può mancare. Occorrono almeno tre ore per visitare i più importanti monumenti del centro storico, dove si può passeggiare indisturbati, tra le zone pedonali, lontane dal traffico. Dopo aver attraversato Bahnfoplatz e proseguendo per la Schutzenstrasse si arriva a Karl splatz, una piazza molto frequentata che i monacasi usano chiamare “Stachus”. Continuando nella stessa direzione e passando per “Karlstor” si raggiunge la Neuhauserstrasse. Sulla sinistra troviamo la chiesa “Burgersaalkirche” ( tomba del gesuita Rupert Mayer) e la meravigliosa “Michaelskirche” in stile rinascimentale. Per chi vuole avere una vista panoramica della vecchia città consigliamo di salire sul campanile del duomo di Nostra Signora. La Kaufinger/Neuhsersrasse, cuore commerciale della città, sfocia a Marienplatz. La città vecchia si sviluppa attorno a Marienplatz, dove nell’antichità si teneva il mercato del grano e del sale. Al centro della piazza sorge la Mariensaule, un’alta colonna coronata da una statua della Vergine , mentre in un angolo è posta la caratteristica Fischbrunnen, la fontana del pesce nelle cui acque, nel giorno delle ceneri, i tedeschi sciacquano i portafogli per avere prosperità durante tutto l’anno; qui dominano il vecchio e il nuovo municipio il cui carillon con 43 campane, da maggio a ottobre, tre volte al giorno alle ore 11, alle 12 e alle 17 conquista i cuori dei visitatori. Dalla piazza si diparte il Tal, la strada che si dirige verso l’Isar e sulla quale si eleva l’Isartor, la porta più antica delle mura che cingono la città. A poca distanza, per chi non è stanco dei fiumi di birra dell’Ocktoberfest è caratteristico fermarsi nella più famosa birreria di Monaco l’Hofbrauhaus, fondata nel 1589: questa era la birreria dove nel 1920 il partito nazionalsocialista di Hitler ha tenuto il suo primo raduno e ancora oggi è possibile godersi una birra in un ambiente del tutto particolare. Proseguendo la visita incontriamo la Frauenkirchem, la cattedrale della città caratterizzata da una facciata tardo gotica e da un enorme e spoglio interno: qui vi si trova il mausoleo dell’imperatore Ludovico IV. Nelle vicinanze si consiglia una passeggiata, tra i negozi e le botteghe nella strada pedonale Kaufingerstrasse, oppure nella vicina Maximilianstrasse. A sud di Marienplatz, molto interessante il Viktualienmarkt, mercato di carni, salumi, pesce questo è considerato dai monacasi lo stomaco di Monaco dove ci si può rifocillare.

Interessanti se si vuole approfondire la visita di Monaco senza appesantirsi troppo la visita dei musei:

BMW: Dove è possibile ammirare i vari modelli disegnati dalla casa bavarese e i leggendari e futuristici prototipi di auto e moto;

DEUTSCHES MUSEUM: La più grande raccolta scientifica del mondo, con il planetario Zeiss, il cinema Imax e sale dove vengono effettuati esperimenti interattivi;

NEUE PINAKOTHEK: Per gli amanti delle opere d’arte non può mancare una visita alla pinacoteca moderna con opere di artisti di grosso calibro quali: Monet, Manet, Pissarro, Renoir, Van Gogh, Gaugain, Cézzanne.

OKTOBERFEST – Festa della birra, origini, luoghi, notizie utili, attrazioni.

L’Oktoberfest è una festa antica che ebbe origine nel 1810 in occasione delle nozze del principe ereditario Luigi I di Baviera con la principessa sassone Teresa celebrato il 12 ottobre davanti alle porte dela città.

Questo evento segnò l’inizio di quello che ora è il più grande festival della birra a livello mondiale. Durante l’Oktoberfest il Therensienwiese diventa praticamente una città composta di attrazioni, giochi, bancarelle. Il Therensienwiese o prati di Teresa, è situato a sud-ovest del centro è il luogo dove ogni anno si svolge la festa. All’estremità occidentale del parco vicino a Theresienhole, c’è la Ruhmeshalle, la sala delle celebrità: spendendo circa 1,5 € si può entrate e salire fino in cima avendo così una vista panoramica della festa.

La festa dura circa 16 giorni e inizia le ultime due settimane di settembre e la prima di ottobre e ogni anno attira più di sette milioni di visitatori. L’Oktoberfest apre tutti i giorni alle ore 10:30 e chiude alle 23:30 ma è meglio andare via prima della chiusura verso le 21 o le 22 perché sovente la folla si indispettisce quando scopre di non poter comprare più birra ne schnapps. Il giovedì è la giornata dei bambini e tutte le giostre e le attrazioni costano la metà.

Il prezzo per una birra da litro è di DM. 12. Consigliamo vivamente di arrivare alla festa dopo aver mangiato abbondantemente, qui i prezzi sono elevati. Evitate di fare acquisti nelle zone vicino alla festa e i negozi vicino alla stazione centrale dove i prezzi sono dal 30 al 50% superiori rispetto a quelli dei negozi normali e dei mercati.

Durante l’Oktoberfest vi sono manifestazioni di particolare rilievo, qui di seguito sono elencati gli eventi principali:

-Wiesn-Einzug: Questa è la sfilata che attraversa il centro della città da Sonnenstrasse fino al campo della fiera passando per Schzanthalerstrasse inzia alle 11 del primo giorno della festa. A mezzogiorno il sindaco, con fare cerimonioso, servendosi di una mazza conficca un rubinetto in legno in un barile di fronte alla folla radunata al Therensienwiese; quando il rubinetto penetra nella botte lasciando fuoriuscire la birra egli esclama “Ozapft ist”; “Il rubinetto è conficcato”.

– Munchener Kindl: Una ragazza in groppa a un cavallo con un litro di birra in una mano e un pretzel nell’altra durante la cerimonia di inaugurazione attraversa la città e le vie del centro guidando oltre 7000 figuranti venuti da tutta Europa e vestiti con i pittoreschi abiti tradizionali;

-Folklore-Fest: Diverse sere alle 20 l’edificio del Circus Krone ospita musica balli e spettacoli tradizionali;

Campeggi e parcheggi per camper a Monaco sono ben serviti e organizzati:

Purtroppo non è permesso pernottare in camper ai margini della strada e in vicinanza del parco. In questa zona è anche proibito parcheggiare i camper durante la giornata. I controlli della polizia al riguardo sono molto severi. Se si pernotta in camper ai margini della strada, aspettatevi una multa oppure che il camper venga rimorchiato. Perciò, durante il periodo della festa sono previsti parcheggi speciali custoditi, provvisti di servizi igenici, uno è allestito a Monaco Riem. Da qui potete raggiungere in metropolitana in circa 20 minuti la festa (linea U2/7 fino a Innsbrucker ring, poi U4/5 fino a Therensienwiese). Un altro parcheggio speciale custodito si trova nella Siegenburgerstrasse da qui potete raggiungere la festa in 10 minuti a piedi. Piantine dettagliate con il percorso su come raggiungere i parcheggi sono nei file in pdf allegati qui di seguito. Ricordatevi di arrivare di giorno per evitare strani sovrapprezzi notturni.

C’è anche il campeggio “Munchen-Obermen-zing” dove camper sono ammessi. Ci sono inoltre campeggi nei dintorni di Monaco, vicino alle stazioni della ferrovia suburbana.

NOTIZIE UTILI:

Molto diffusa è in Germania la pratica del campeggio per questo le strutture a disposizione sono tante e ben organizzate. Lungo le autostrade nelle zone di parcheggio vi sono bagni pubblici con aree di carico acqua (utili le taniche) e scarico delle acque nere e grigie.

GASTRONOMIA:

La cucina tedesca non è tutto wurstel, birra e crauti, ma in realtà è assai varia e ricca di specialità che utilizzano i prodotti del territorio. In Baviera ottime sono le salsicce di maiale o di vitello aromatizzate, il cosciotto di maiale con gnocchi di patate e le zuppe a base di gnocchi, semolino o patate. Se la birra in Germania viene prodotta in oltre 5000 tipi e consumata in grandi quantità anche i vini del reno e della mosella sono eccellenti per non parlare della grappa di grano, di ciliegie e del vino di mele. Tappa gastronomica da non perdere è il mercato delle vettovaglie, il viktualienmarkt inaugurato nel 1807 nei pressi di Marienplatz.

VIABILITA’:

La rete stradale è fitta ed estesa, le autostrade contraddistinte da cartelli blu e dalla lettera A di Autobahn sono gratuite. Quasi tutte le aree sono self-service con pagamento alla cassa dove viene accettata la carta di credito. Le norme di circolazione sono simili a quelle italiane, i limiti di velocità sono i seguenti: 50 km. in città, 100 km. sulle strade statali, 130 km. in autostrada, obbligatorio l’uso delle cinture di sicurezza.

TELECOMUNICAZIONI:

I prefissi telefonici per l’Italia 0049, dall’Italia 0033. Se si è in possesso di telefono cellulare è possibile anche con schede telefoniche prepagate telefonare verso l’Italia. Chiedete al vostro gestore prima della partenza.

ORARI:

Le banche sono aperte tutti i giorni dalle 8:30 alle 13:00 e dalle 14:30 alle 16:00 dal lunedì al venerdì, il giovedì fino alle 17:30; I negozi dalle 9:00 alle 18:00/18:30 dal lunedì al venerdì e dalle 9:00 alle 13:00 il sabato, nelle grandi città l’orario è liberalizzato.

UTILITA’ DI SISTEMA:

Per una facile visualizzazione dei seguenti file consigliamo l’installazione sul computer del programma Adobe acrobat della Adobe, all’indirizzo:

http://www.adobe.com/products/acrobat/readstep2.html

seguite le istruzione per scaricare gratuitamente il programma e sarete in grado di visualizzare i file in pdf. Chi è già in possesso del programma o di versione affine a queste non è richiesta nessuna installazione. Ricordiamo che per la visualizzazione delle piantine e dei documenti in pdf qui di seguito è necessario in base al tipo di linea in possesso anche 15-20 minuti di download. Ricordatevi di impostare la funzione continuous – Facing (nella barra selezionare wiew poi la funzione continuos – Facing). Questa funzione consente di visualizzare la piantina nel giusto ordine