Venerdì 04 – 08 – 2006 Partenza per Rimini !! destinazione MeteorViaggi. Stiamo andando a prendere il Camper. Ritornati a Modena, nel primo pomeriggio, incominciamo a caricare la dispensa con : 15 kg di pasta, 12 confezione di acqua gas, 24 bottigli di vino bianco, pane in casseruola pomodoro, frutta ecc ecc. Sapete per noi è la prima esperienza di camper e quindi cerchiamo di non dimenticare nulla. Il viaggio incomincia con 318 km già fatti!!!! Partenza da via Padre torres n°3 ( modena ) ore 20.40 ……tutti a bordo!!………e come tutti gli anni andiamo a mangiare “da guido” Porta molto bene…….e il sacchetto di gnocco fritto sarà molto utile durante il viaggio. Come al solito, la Patty , stava dimenticando una cosa molto piccola : La Carta d’Identità La partenza promette bene ! Abbiamo mangiato, come al solito, bene e il nostro orario di partenza è quasi da programma. Sono le 22.45 e Roberto si mette alla guida ; destinazione nord europa. Noi donne ci siamo preparate per la notte, gli uomini sono alla guida……..a Parma siamo già fermi nel traffico.

Samedì le 05 agost 2006 715 km Siamo in francia . Stefano ha guidato tutta la notte con nessuno che gli….faceva da navigatore . Ore 07.50 area di sosta dell’autostrada in un punto non precisato della francia. Facciamo colazione, ci laviamo la faccia e cerchiamo di reagire al tempo variabile. Questa notte è anche piovuto e abbiamo incontrato la nebbia….. così dice Stefano….sarà vero ?? Roberta ….attenzione alla testa !!!! Commenti da dormienti: – il materasso è comodo, letto anche per misura, non sembra di viaggiare in autostrada…..ma sembra di fare un jeep safari sulle montagne russe con il frullatore acceso ( letto di prua ) – Robby ha domito nel letto di poppa, questo è il suo commento: sembra di essere nel bel mezzo di un terremoto del nono grado della scala Mercalli. Il paesaggio e verde, verde, verde e pieno di mucche……..MUUU MUUU!!!! Ore 11,45 Prima esperienza con il bagno chimico, tutti sono misteriosamente spariti, tranne Stefano che lo aveva appena usato……….per fortuna nella stazione di servizio c’è un’area attrezzata per i camper ( la francia è attrezzatissima ) Ore 12.00 Siamo a Parigi . Sole malaticcio e la temperatura è di 22 c° con il 60 % umidità. Il traffico non mi mancava. Ore 15.45 Con un pò di inglese…..francese e a gesti abbiamo fatto il biglietto di andata e ritorno per l’inghilterra. Partenza alle 16.55 per Dover. Prezzo biglietto andata e ritorno , camper e 4 adulti 276.00 euro. 1678 km Il viaggio in traghetto dura circa 90 minuti .Ore 19.45 Siamo in camper e stiamo andando verso Oxford ….. è una strana impressione guidare a sinistra!!!!! Abbiamo fatto la prima rotonda……è andata bene.!!! Ore 20.00 Dopo varie peripezie , manovre, ecc ecc siamo riusciti a fare rifornimento, si ci deve ricordare che in inghilterra tutti i negozi, compresi i distributori , chiudono alle 18.00, tranne in autostrada e ipermercati.. Ora tutti più tranquilli, cerchiamo di orientarci e cominciamo a cercare un campeggio per la notte. N.B. Quà in inghilterra sono le 19.00.( prezzo 33€ senza luce)

Domenica 06 agosto 2006 1708 km Tutti svegli alle 07.30 !!! Prima notte di sonno ” fermo ” . Non male, la Robby ha avuto un attacco di panico, non riusciva a capire dove si trovava durante la notte ….tutto risolto. A proposito, abbiamo dormito a Chanterbury. Ore 10.20 Abbiamo parcheggiato al: Minibus & camper vehicle parking ( 7 volendo si può passarci la notte )). Stefano stà gonfiando le bicilclette per andare a vedere la cattedrale che dista circa 3/4 km dal parcheggio dove abbiamo parcheggiato. Abbiamo visitato le bellissime vie per arrivare alla cattedrale ……è veramente spettacolare!!. Stefano ha avuto una bellissima idea, prendere le biciclette con noi, abbiamo visitato la città in modo rapido e con poca fatica (….per ora ….visto che era tutto pari… ). Ore 15,00 ci siamo fermati dopo Cambrige in un area “extra” a pranzare a pane, salame, stracchino,grana e mela. Abbiamo fatto benzina e usufruito dei bagni (molto puliti) ma siamo davvero in Inghilterra?? Ore 16,35 Anche nella zona Leicestershire ci sono moltissime coltura di grano. Finora in Inghilterra ha guidato solo Stefano. Il tempo è variabile, cielo con grosse nuvole che fà i giochi di luce con il sole. 24°C e 50% umidità Ore 17,00 Nei pressi di Cromwell abbiamo visto maiali al pascolo con le loro casine per dormire…. KM 1920 percorsi da Modena. Pascoli di pecore e cavalli.. Siamo nella zona di Robin Hood, abbiamo affiancato la foresta di Sherwood. A differenza di ieri, quando scesi dal traghetto a Dover, abbiamo faticato a trovare un distributore, oggi ce ne sono moltissimi ( 1 ogni 10 miglia). Ore 18,20 nei pressi di Newcastle abbiamo trovato la prima pioggia. 22°C E 78%umidità…. è come cadere in un laghetto. Proseguendo, per raggiungere il campeggio, abbiamo visto due castelli da lontano, forse domani li visiteremo. Stiamo seguendo una strada dove passa appena il camper, fra gli alberi che la costeggiano si vede un paesaggio fatato. Il sole è quasi al tramonto e fà un bellissimo contrasto di luci ed ombre. Arrivati al campeggio, io (Patrizia) ho avuto la brillante idea di scaricare subito le biciclette, per raggiungere il castello in riva al mare (una bellissima pista ciclabile) in quel momento Stefano mi ha sicuramente odiata. E’ stata una bellissima pedalata in mezzo alla natura, fra cavalli e pecore…Peccato una massacrante salita. Non abbiamo raggiunto il castello poichè avremmo rischiato di tornare al buio. Rientrati al Proctor’s steads caravan & camper site, noi donne siamo andate a fare la doccia, mentre Stefano ha cucinato delle bavette al tonno talmente buone che non si possono descrivere. Siamo andati a dormire alle 24,00 circa, ormai il campeggio era immerso nel silenzio da ore, solo noi a far casino. Abbiamo gli orari un po’ sfasati, ci sarà il jag-lag fra l’Italia e l’Inghilterra. Siamo distrutti.

Lunedì 07 agosto 2006 2305 km Stefano ci ha buttato giù dal letto alle 6.15 ! Dopo che un piccione lo aveva svegliato facendo, avanti e indietro, sul tetto dal camper…….stava tentando di corteggiare la sua “picciona”! C’è il sole, giornata meravigliosa, cielo con nuvole soffici e l’aria è piacevolmente frizzante. Dopo una buona colazione, sicuri di non dimenticare niente, partiamo per visitare Embleton. Gli uomini sono rimasti e far compagnia al camper ( in spudorata sosta vietata), noi donne siamo andate a fare una passeggiata sulla scogliera del paesino con destinazione castello. C’erano pecore e mucche che pascolavano ovunque, in lontananza il castello ci aspettava ma ……sembrava più vicino !!!! Quindi due foto e si ritorna al camper. Abbiamo incontrato una fattoria che, con un piccolo spaccio, vendeva uova, frutta e verdura ma era troppo presto, qui i negizi aprono alle 10 di mattina per chiudere alle 18, pazienza vedremo di comprare più avanti. Ore 9.30 Abbiamo parcheggiato lungo un viale a Bemburgh. Una bellissima cittadina con un grande e imponente castello sul mare. Anche qui orari da paura….apre alle 11.00 .Quindi si prende la decisione di proseguire per Edinburgo, ma non prima di aver comprato marmellate e formaggi locali in un piccolo negozio. Ore 11.30 Siamo ufficialmente entrati in Scozia Pascoli a perdita d’occhio , mucche e pecore sparse nei campi con fiori a stelo lungo che costeggiano la strada….. è una atmosfera incantevole con paesaggi mozza-fiato. Ore 12.30 Siamo ad Edimburgo, alla ricerca di un campeggio ci innoltriamo nel traffico cittadino. Vorremmo andare in un campeggio sul mare ma , al nostro arrivo, scopriamo che è full, …..accidenti ci toccherà attraversare tutta la città per raggiungere un secondo campeggio che ci è stato gentilmente segnalato dal primo. Abbiamo girato attorno all’ospedale……imboccata la strada che ci ha portato nel centro di Edimburgo…. proprio nel centro!!! A Stefano sudavano le mani, nessun vigile ci ha messo in galera, le telecamere sicuramente non ci avranno notato, sapete siamo piccolini e passiamo inosservati. Dopo tante peripezie alle 14 siamo arrivati al campeggio Mortonhell Park, parcheggiamo, ci sistemiamo, attacchiamo la scossa eeee ci prepariamo un bel piatto di pasta !!! Verso la 17 abbiamo deciso di brendere un bus per il centro di Edinburgo, è stata dura ma, con l’aiuto di una signora gentilissima , abbiamo raggiunto il centro senza troppi intoppi. Abbiamo passeggiato nelle vie del centro e nel parco sottostante il castello. Dal basso sembra ancora più maestoso, addobbato a festa per il TATOO festival ( festa delle bande dell’esercito ), c’ è un sacco di gente che aspetta l’inizio del festival. Come ci eravamo ripromessi, io e Robbi abbiamo cercato un bel Pub e in quattro e quattrotto eravamo con una rossa in mano…..le donne anno chiesto un te ……il barista ha strambucciato gli occhi …..si sono dovute accontentare di un succo di frutta !!!!! Lungo la strada per tornare al campeggio, siamo incappati in un negozio di souvenir Scozzesi……i commessi vestiti con il tradizionale “kilt”, un negozio in cui ci si potrebbe perdere per una intera giornata.

Martedì 08 agosto 2006 2460 km La sveglia è alle 7.30, una bella colazione e dopo esserci lavati e stirati, partiamo per Stonehaven. Stiamo percorrendo strade stupende, solo natura e pochissimo traffico, ci sono le immancabili pecore che scorrazzano nei campi. Oltrepassiamo il ponte Fort Bridge, ci si aprono scorci uno diverso dall’altro…..è sufficiente il cambio di luce per stravolgere il paesaggio, con una colonna sonora adatta ( musica scozzese comprata in quel bellissimo negozio di ieri ) siamo in paradiso. Ore 10.00 Siamo arrivati a Dombee, il cielo è coperto e la temperatura si aggira sui 17.5 C°, visitiamo il castello di Glamis guidati da Mrs Rose, pur capendo il 50% di quello che dice ( Roberta il 0.1%) siamo estasiati dalla visita. Come da tradizione, all’uscita, siamo accolti da una leggera e fastidiosa pioggerellina, quindi si monta in camper destinazione Stonehaven. Lì ci sono le rovine del castello di Dunnottar, c’è da scendere lungo una stradina per un pò ma lo spettacolo è assicurato !!! Bellissime scogliere a picco sul mare e il castello domina la baia sottostante……ma piove e quindi in attesa che smetta ci facciamo un piatto di pasta….sono le 12.15. Ci rimettiamo in cammino e seguiamo la strada per il Drum Castle. Belle foto dell’esterno e via, verso altri castelli. Ore 15.50 Ci troviamo al castello di Crethes. Molto piccolino e immerso nel verde di un bosco di abeti, con il suo bellissimo giardino e parco sembra una bellissima migiatura. Ore 16.50 Castello di Creigierer era chiuso per restauro, quindi qualche foto dell’estreno e via. Ore 17.45 Stamo percorrendo una strada strettissima in salita e discesa…..salita e discesa, è uscito il sole, i colori sono bellissimi. Percorrendo la strada, abbiamo visto un cartello con scritto “fisher”e da dietro si sente : gira! frena! torna indietro ! fai manovra!!!!! che aspetti ?? sapete, stò guidando una bicicletta….. Comunque non era una pescheria ma un laghetto da pesca. Un posticino bellissimo, i padroni erano di una gentilezza che ci è dispiaciuto non poter stare più a lungo; noi stiamo cercando del pesce da cucinare. Ci è stato segnalato un supermercato ( ASDA ) e quà abbiamo comperato della carne……Siamo in scozia e non troviamo una pescheria !!! Ore 20.00 Siamo arrivati al campeggio di Sendend, tutte le piazzole con corrente elettrica sono occupate e …… Il gestore del camping ci ha fatto capire che il nostro Big Camper era un problema ma ha fatto di tutto per accontentarci. Con l’inglese di Patty e Roberto e la mimica e simpatia di Stefano ci ha sistemato con un cavo lunghissimo in un bel angolino . Nei campeggi stiamo spendendo sempre meno: bagni, elettricità, docce e carico e scarico acqua 17.50 . Ore 23.00 passeggiata al chiaro di luna e foto fantastiche della costa di notte ( 14 c°)

Mercoledì 09 agosto 2006 2777 km Roberto ci ha buttati giù dal letto alle 7.00 iiiincreeedibbbileeee !!!! Fatto colazione, noi donne siamo andate a fare una passeggiata sulla spiaggia, nel frattempo gli uomini hanno lavato i piatti che ieri sera non abbiamo fatto in tempo a lavare. Fuori dal campeggio, in una pescheria ( dove pulivano e inscatolavano il pesce ) siamo riusciti ( finalmente ) a comprare il pesce fresco ” Haddock ” e del salmone affumicato. Verso le 11 ci siamo fermati a Cullen , una passeggiatina e un pò di compere ci portano a, visto il fresco, metterci alla ricerca di una distillera. La prima distilleria che abbiamo incontrato non aveva voglia di vendere……..era chiusa! Dopo un pò gira a dx gira a sx, poi avanti, indietro, di quà e di là arriviamo alla distilleria Glen Moray . Il profumo all’interno del negozio è inebriante, abbiamo assaggiato 4 tipi diversi di scotch …..siamo già allegri e decidiamo di portare in Italia questo nettare. Ore 14.50 Entriamo nelle Highland e decidiamo che è meglio fermarsi a pranzare. Il Dunrobin Castle si trova a Golspie, passimo per Nairn, un paese molto carino con una vegetazione stupenda, fiori e siepi……è nuvolo e piove ! Passimo Inverness e incontriamo un camper della meterviaggi che ritorna verso sud, il mondo è proprio