romania-bucarest

Romania, Valacchia, Bucarest

La prima volta che visitammo la Romania fu esattamente trent’anni fa, e nella memoria sono ancora indelebili due immagini di quel lontano viaggio: le strade dei villaggi invase da oche, polli, pecore e maiali che razzolavano liberamente, e di sera il rientro dei contadini dai campi su carri stipati di gente. E’ passato molto tempo,

romania-transilvania

Romania: Transilvania, Dobrogea, Mar Nero, Valacchia e Bucarest

Il benvenuto ai turisti itineranti porta la firma del Ministero Rumeno del Turismo: in una nazione ancora afflitta dalle conseguenze del passato regime, le autorità sono sempre più impegnate a creare le premesse per far crescere la presenza di ospiti stranieri e, dopo aver puntato sulle grandi strutture alberghiere, oggi allargano il campo d’azione al

Romania, Maramures

Se qualcuno si è domandato cosa può provare un abitante di una lontana galassia piombando sulla terra, sappia che la risposta è a portata di mano o, per essere più precisi, a portata di camper. Il confine romeno è oggi un vero e proprio limite planetario per chi è abituato a muoversi con sicurezza sulle

Romania, Dobrogea, Delta del Danubio

La barca scivola lenta nell’intrico di canali. ‘Questa è una delle aree umide più vaste e meglio conservate d’Europa’ dice sorridendo Adrian Cacencu, che ne conosce anche gli angoli più segreti. Figlio di pescatori, durante l’estate si guadagna da vivere guidando i visitatori in questo lembo di mondo in cui il tempo sembra essersi fermato.

romania-brasov

Romania, Brasov

Si deve risalire all’Età del Bronzo per trovare tracce del primo insediamento di Brasov: oggi è per importanza la seconda città della Romania, e il suo centro storico ha mantenuto inalterata quell’atmosfera medioevale che le venne lasciata in eredità dai coloni sassoni, insediatisi in quest’area della Transilvania a partire dal XII secolo. Molto più recente