A Primavera si programmano le gite fuori porta. Se non ci siete mai stati, vi consigliamo di visitare Matera, una località che negli ultimi anni ha ottenuto (finalmente) il lustro che merita.

Oggi vi suggeriremo un itinerario perfetto anche per chi non ha molto tempo a disposizione, ma solo quattro giorni.

Innanzitutto, se volete contenere le spese e facilitare il più possibile spostamenti e pernottamento, partite in camper. Se non ne avete uno potrete sempre noleggiarlo, siamo sicuri che sarà il modo migliore per visitare questa località in assoluta facilità.
A Matera, lungo la SS7 Via Appia, attorno al chilometro 582/560, troverete un’area camper che vi permetterà di scoprire la Città dei Sassi, evitando il problema del traffico e del parcheggio. Infatti, l’area camper è dotata di piazzole e servizi come acqua, allaccio elettricità, noleggio bici, wi-fi, area pic nic e docce.

Una volta deciso il mezzo di trasporto e l’area di sosta, è il momento di scegliere l’itinerario. Inutile dire che Matera meriterebbe ben più di qualche giorno, per essere scoperta. La “Città di Pietra”, come viene chiamata, è essa stessa l’attrazione principale. Quindi concedetevi tutto il tempo che vi serve per una tranquilla passeggiata per le vie della città. Impossibile non percepire il fascino di questo luogo, che sembra essere imprigionato nel tempo, e non sorprende che artisti come Pasolini e Mel Gibson ne siano rimasti così colpiti da utilizzare Matera come set per i propri film.

Quindi, visto che le cose da vedere sono tante, scarpe comode e…si parte!

Il centro storico, chiamato anche Sassi di Matera, è un insieme di case, vicoli e chiesette rupestri, completamente scavato nella roccia. Tra le abitazioni è possibile trovarne alcune intatte e altre più moderne. Il centro storico è suddiviso in alcuni “quartieri”, ovvero il Sasso Barisano e il Sasso Caveoso. Quest’ultimo è quello più antico, che ancora oggi racconta quale fosse la vita all’interno della città rupestre.

La prima tappa che vi consigliamo è la Casa Grotta. Si tratta di una delle abitazioni tipiche degli abitanti di questi luoghi che ancora oggi conserva un arredamento tradizionale, come negli anni Cinquanta. Vicino si trova la piazza di San Pietro Caveoso, una delle più panoramiche e suggestive di tutta Matera. Da qui potrete ammirare uno splendido panorama sulla Gravina.
Non perdete poi l’occasione di fare una visita anche ad una delle Chiese Rupestri. Ce ne sono tante, dislocate in varie zone. Le chiese rupestri di Matera sono ricavate dal tufo, e sono state scavate dai monaci. All’interno poi, oltre alle effigi religiose, ci sono alcune cripte. Sotto a queste chiese spesso si trovano alcuni cunicoli sotterranei, come una cisterna per la raccolta dell’acqua piovana, chiamata il Palombaro.

Alcune delle Chiese più famose di Matera sono quelle “Del Piano”, come quella detta “del Purgatorio”, per via dei teschi con i quali è decorata e che sarebbe dedicata alle anime del purgatorio, appunto.

E se dopo tanto camminare tra una piazza panoramica e l’altra, vi dovesse venire fame vi consigliamo di fermarvi in un’osteria ad assaggiare uno dei deliziosi piatti tipici, come la pasta con i broccoli oppure i cardi con cacio e uova.

Per riprendere poi il vostro tour, vi consigliamo di non perdervi il Castello Tramontano e la Cattedrale di Matera. Il Castello venne fatto costruire dal Conte Tramontano nel 1500, ma non vene mai completato perché il Conte fu assassinato nel corso di una sommossa popolare. Il castello è realizzato in stile aragonese e aveva l’obiettivo di difendere la città lungo il lato più esposto. Oggi, questo castello, è in fase di restauro. Tutto intorno verrà riqualificata tutta l’area e realizzato un grande parco.
La Cattedrale invece si trova nel punto più alto, e quindi più panoramico, di tutta la città. Realizzata  in stile romanico, al suo interno potrete vedere ancora oggi il presepe di pietra di Altobello Persio,  le spoglie di San Giovanni da Matera ed un affresco bizantino della Madonna della Bruna con Bambino.

A circa 14 chilometri dal centro abitato, si trova la Cripta del Peccato Originale, nelle località di Pietrapenta in Agro di Matera. Questa chiesa, per via degli affreschi che raffigurano alcuni episodi della genesi, viene chiamata anche Cappella Sistina.

Se avete in programma di fare un soggiorno di quattro o cinque giorni, vi consigliamo di visitare anche altre due mete storiche molto belle, facilmente raggiungibili da Matera. Entrambe si trovano nel Parco Nazionale dell’Alta Murgia: Altamura e Gravina di Puglia.

Altamura, come anche Gravina di Puglia, ha un antico passato alle spalle. È infatti celebre per la sua cattedrale, un esempio di arte medievale, tra le più belle che potrete trovare in Italia. Inoltre, come suggerisce il nome, l’intero borgo è circondato da alte mura, fatte costruire da Federico II per proteggere questo luogo dalle invasioni nemiche.

Invece Gravina di Puglia è stata costruita lungo la Gravina, il paesaggio carsico tipico della Murgia. Qui potrete ammirare, ancora oggi, i resti archeologici lasciati dai Peuceti, un’antica popolazione che abitava questi luoghi.

Tra le attrazioni più interessanti di Gravina ci sono: il castello di Federico II, le rovine rupestri e la Grotta di San Michele.

Sempre in Puglia, potrete vedere anche le Grotte di Castellana. Si tratta di cavità sotterranee, di origine carsica, ovvero scavate dall’acqua, situate in provincia di Bari. Pensate che queste grotte sono rimaste nascoste nel sottosuolo per secoli, e scoperte solo nel 1938.

E voi, avete preso nota di tutto quello che potrete vedere a Matera?

Modulo richiesta informazioni

Per richiederci ulteriori informazioni, compila il seguente modulo.





Il/La sottoscritto/a, acquisite le informazioni di cui dell'art. 7 del D. Lgs. 196/2003, ai sensi dell'articolo 13 della legge stessa, conferisce il proprio consenso al trattamento dei dati.